HOME      ALIMENTAZIONE NATURALE        PRIMI PIATTI                  SECONDI PIATTI       DOLCI PER COLAZIONE        DOLCETTI DEL MONDO      TORTE DECORATE E DOLCI      TORTE SALATE E PIZZE            RICETTE PASQUA       RICETTE NATALE       CARNEVALE      COPYRIGHT         COLLABORAZIONI


Icona RSSIcona-facebookIcona-twitterIcona-google+Follow Me on Pinterest

05/dic/2011

CALZONCELLI DOLCI CON I CECI



E' un dolce natalizio di origine pugliese che nella mia Terra  non manca mai sulla tavola di Natale. 


I calzoncelli, meglio conosciuti con il nome "cauciune", sono dolci fritti ripieni con passata di ceci, miele, cioccolato, vin cotto, zucchero, cannella, scorza grattugiata di arance e mandarini.
Posso essere farciti anche con la passata di castagne. 
Un dolce speziato dal profumo intenso di cannella, dal sapore difficile da definire  che  emana un calore ed energia  che pare  arrivi da molto lontano... un sapore  e profumo ancestrale  che ci fa volare  indietro nel tempo.
Ingredienti:
Per il ripieno:
500 gr. di ceci (lessati e passati due volte),
100 gr. di zucchero,
la scorza grattugiata di due arance o arance e mandarino, 
1/2 cucchiaino di cannella in polvere,
100 gr. di cioccolato fondente grattugiato,
3 cucchiaini di liquore al mandarino o al rum,
2 cucchiaini di miele,
a piacere un cucchiaio di marmellata di fichi o di vin cotto.

Per la sfoglia:
500 gr. di farina,
3 cucchiai di zucchero,
3 cucchiai di olio,
1 uovo,
vino bianco  per impastare
 (ottimi  impastati  con il vino moscato, anche se più dolci), 
una presa di sale,
una bustina di vaniglia.
1 litro di olio per friggere.
Mettete a bagno per una notte i ceci, lessateli, scolateli  e passati con il passaverdure.
Versate i ceci in una ciotola e unite il resto degli   ingredienti; mescolate bene con una forchetta, coprite con della pellicola trasparente  e fate insaporire il composto per mezza giornata. Il composto deve essere morbido. Potete preparare il ripieno anche il giorno prima conservandolo però in frigorifero.
Procedimento:
Sulla spianatoia lavorate gli ingredienti fino ad ottenere un impasto morbido ed omogeneo. Tirate una sfoglia sottile (utilizzate il rullo più sottile).
Infarinate la spianatoia e adagiate le sfoglie spesse circa  2 millimetri.  
Versate un po' del ripieno sulla sfoglia,  un cucchiaio scarso , a una distanza di circa 6-7 cm.  e ripiegate la foglia in due su se stessa.  
Schiacciate bene  con le mani intorno al ripieno e con una rotellina tagliapasta smerlata ritagliate a forma di  mezzaluna. Accertatevi che i bordi siano ben sigillati. 
Man mano che completate l'operazione, traferiteli su di un vassoio e copriteli con una tovaglietta.
Friggeteli  in olio  bollente extravergine di oliva avendo cura di non utizzare la forchetta per girarli. 
Se i calzoncelli si bucano scoppiano e fuoriesce il ripieno, utilizzate un mestolo forato.
Adagiateli su di uno scolapasta, in modo  che fuoriesca tutto l'unto di cottura, e traferiteli in un cesta ricoperta con carta assorbente.


Calzoncelli con i ceci... delizie per il palato!! Serviteli spolverizzati con dello zucchero a velo.

15 commenti:

  1. wow...golosi, sfiziosi! complimenti!!

    RispondiElimina
  2. Sono proprio una pugliese degenere visto che non conosco e non ho mai assaggiato queste dolci deliziosi!! Annoto la ricetta!!
    Baci

    RispondiElimina
  3. Moooolto interessanti!
    I dolci regionali della tradizione Natalizia sono buonissimi, se potessi li proverei tutti!!

    RispondiElimina
  4. davvero invitanti ho visitato il tuo blog è bellissimo mi sono aggiunta se ti va passa a trovarmi

    RispondiElimina
  5. sanno proprio di buono, amo queste tipicitù

    RispondiElimina
  6. Ciao grazie proprio ieri, cercavo questa ricetta nel mio quaderno, io sono di Rodi, ma ti durano fino a Natale? Ciao.

    RispondiElimina
  7. Mi spiace ma non durano così tanto 4-5 giorni al massimo poi diventano duri o inacidiscono. Si preparano la settimana di Natale. Baci

    RispondiElimina
  8. che sapore originale !! sai che mio marito è pugliese ma questo non lo avevo mai assaggiato. Grazie mille per lo spunto. Un bacio

    RispondiElimina
  9. Non conoscevo questa ricetta infatti non li ho mai mangiati, sono ottimi, un abbraccio SILVIA

    RispondiElimina
  10. L'abbiamo fatti ieri qui a New York usando anche le nocciole! Proprio un sapore di Natale! Non si lamenta che non durano tanto; fra due giorni gia sono finiti!!
    Grazie Mamma e Buon Natale a tutti!

    RispondiElimina
  11. Buon Natale a tutti gli italiani nel mondo!! Buon Natale New York!!

    RispondiElimina
  12. questo dolce lo fà ancra mia madre in occasione di natale, ma è un dolce tipico della basilicata

    RispondiElimina
  13. Dolci simili si fanno anche in abruzzo. Questo è tutto pugliese e da ricerche fatte si facevan già dal 1800!!
    Ma se dovessi dargli un'origine le darei darei sicuramente quella abruzzrese per via delle ....transumanze!!

    RispondiElimina