HOME      ALIMENTAZIONE NATURALE        PRIMI PIATTI                  SECONDI PIATTI       DOLCI PER COLAZIONE        DOLCETTI DEL MONDO      TORTE DECORATE E DOLCI      TORTE SALATE E PIZZE            RICETTE PASQUA       RICETTE NATALE       CARNEVALE      COPYRIGHT         COLLABORAZIONI


Icona RSSIcona-facebookIcona-twitterIcona-google+Follow Me on Pinterest

09 set 2009

TIRAMISU'



E' un dessert   spesso di bell'aspetto  o meglio come dicono a  Napoli dalla "bella faccia"! Questa è una ricetta  un po' diversa dall' originale: è stato affiancato al sapore intenso del caffè espresso quello  più delicato del caffè d'orzo  e il  mascarpone è stato sostituito  da un composto di crema e panna. Tutto questo sicuramente a vantaggio delle calorie e della digeribilità e  senza togliere niente al sapore. Per questa ricetta ringrazio mia cognata Rachele.
Ingredienti:
una confezione di biscotti savoiardi, 
 caffè nero e caffè d'orzo 
(preparate all'incirca 2  moke grandi di caffè d'orzo
e una piccola di caffè espresso)
4 tuorli d'uovo
4 cucchiai di farina,
 un barattolino di panna da montare,  
4 cucchiai di zucchero di canna più quello che serve per dolcificare il caffè, 
 cacao amaro in polvere.
Montate la panna e mettetela in frigo, nel frattempo preparate il caffè e  lasciatelo raffreddare un po'.  Preparate  una crema  pasticciera con 4  tuorli d'uovo,   4 cucchiai di zucchero di canna, 4 cucchiai rasi di farina, mezzo litro di latte. Prendete una pentolino  e mescolate le uova con lo zucchero, aggiungete pian pian la farina setacciata, per evitare che si formino  grumi e  aggiungete  il latte.  Mettete sul fuoco e girate con un cucchiaio di legno. Non appena  si  formano  le prime bolle spegnete e lasciate raffreddare. Mescolate la panna con la crema. Intanto,  inzuppate i savoiardi nel caffè,  predentemente  zuccherato, e sistemateli uno accanto all'altro in un contenitore; versate la  crema con la panna formate  un altro strato  di savoiardi, uno di crema e così fino alla fine.
Completate spolverizzando con del cacao amaro e  decorando con dei savoiardi. Ponete in frigo  per mezza giornata o nel frizer per un paio d'ore avendo cura di tirarlo via, se è estate,  mezz'ora prima di consumarlo. Vi confesso che mi è avanzata un po' di crema pasticciera e ne ho approfittato per riempire dei bignè, alla faccia della dieta!


Nessun commento:

Posta un commento