HOME      ALIMENTAZIONE NATURALE        PRIMI PIATTI                  SECONDI PIATTI       DOLCI PER COLAZIONE        DOLCETTI DEL MONDO      TORTE DECORATE E DOLCI      TORTE SALATE E PIZZE            RICETTE PASQUA       RICETTE NATALE       CARNEVALE      COPYRIGHT         COLLABORAZIONI


Icona RSSIcona-facebookIcona-twitterIcona-google+Follow Me on Pinterest

04 set 2009

FERRATELLE CON LE UOVA


Questa cialda mia madre l' ha sempre chiamata Scartellata ma credo che il suo nome originario sia Ferratella, derivante dallo strumento di ferro utilizzato. E' un biscotto di origine abruzzese diffusosi nel gargano grazie al fenomeno della  transumanza: il  Gargano  per molti secoli ha ospitato  greggi e mandrie che dall'Abruzzo  si spostavano verso la Puglia.
Per  ulteriori  notizie...


                                                         Ingredienti:


INGREDIENTI:
600 g. di farina 00, 
200 gr. di zucchero, 
200 gr. di burro o margarina, 
6 uova intere, 
1 bustina di lievito per dolci,
la buccia di un limone grattugiato,
 se necessario un po' di latte.

Amalgamate tutti gli ingredienti in modo da ottenere un impasto omogeneo. Formate dei rotolini dello spessore 1,5 cm. e da qui dei tarallini di   6 cm. di diametro; mettete "il ferro " o meglio lo stampo per le cialde sul fuoco e "sporcatelo" con un po' di olio per evitare che le ciambelline si attacchino alla piastra; 
ponete all'interno del ferro caldo alla distanza di 2 cm. 2 tarallini,  chiudete lo stampo e   contate fino a 10; rigiratelo dall'altra parte per terminare la cottura del biscotto

I miei stampi
La scartellata sul fuoco 
Io ho utilizzato uno stampo manuale che  va riscaldato sulla piastra. In commercio ne ho visti alcuni elettrici dai disegni veramente originali se siete interessati potete visitare il sito CBE, alla voce prodotti, biscottiere. Se volete provate anche questi biscotti sono deliziosi!




2 commenti: